Vodafone AGCOM 28 giorniVodafone e gli altri operatori italiani nelle personalità di TIM, WindTre e Fastweb non la passeranno liscia dopo il congiunto intervento a sfavore dell’utenza, portata a pagare un mese l’anno in più dopo l’introduzione della tariffazione a 28 giorni.

 

Vodafone e gli altri provider costretti a restituire i “giorni rubati”

AGCOM interviene duramente e sgomina il cartello delle offerte che ha visto Vodafone Italia e gli altri gestori impegnati a far valere una posizione scorretta nei confronti di tutti noi. Dopo un periodo di transizione ed analisi si è giunti alla conclusione che tutti gli operatori dovranno restituire quanto sottratto, entro e non oltre la fine dell’anno.

I rimborsi non saranno previsti in denaro, ma potranno essere riscattati con sconti in bolletta per tutte le promozioni attive dal 23 giugno 2017 ad oggi. Rimborsi che si renderanno attivi sia per utenti ancora attivi con l’operatore sia per coloro che sono passati ad altro gestore, sebbene in tal caso si attende un provvedimento secondario da discutere al TAR del Lazio con apposito emendamento.

Il ricorso ha finalmente fatto valere i nostri diritti di consumatore. Il posticipo del pagamento sulle future fatture sarà proporzionale al numero di giorni sottratti, i quali potranno essere integrati in soluzione unica continuativa o in più bollette, sempre tenendo conto il limite di fine 2018. Che ne pensate di questa notizia?