Apple Pay

Apple ha creato l’affermatissimo metodo di pagamento Apple Pay. Il servizio consente, tramite l’utilizzo di iPhone o Apple Watch, di pagare negli store fisici con il metodo contactless, sfruttando il sensore NFC dei dispositivi.

Apple Pay dal 2014 ad oggi è riuscito ad affermarsi come il metodo di pagamento contactless più utilizzato al mondo e la sua corsa sembra non avere fine.

 

Apple Pay, il futuro dei pagamenti digitali

I pagamenti contactless sono in aumento a livello globale, secondo la società di ricerca Juniper, società che si occupa di informazione e comunicazione tecnologica. È previsto che la quantità di denaro pagata tramite questo metodo è destinata a superare il trilione di dollari nel corso di quest’anno e a raddoppiare entro il 2020.

È importante specificare che l’intero importo dei calcoli non è attribuito ai soli sistemi di pagamento mobile come Apple Pay o Google Pay, ma include anche pagamenti con carta contactless. A tutti gli effetti, le carte contactless costituiscono il 55% della quota di mercato a livello globale.

Le transazioni contactless raggiungeranno i 2 trilioni di dollari entro il 2020, 300 miliardi dei quali saranno realizzati attraverso i mobile wallet. Apple Pay attualmente domina questa zona. Sebbene Android sia il sistema operativo più utilizzato a livello globale, l’utenza di Apple Pay rappresenta il 50% dei portafogli digitali. Anche eBay ha adottato Apple Pay come metodo di pagamento, descrivendolo facile, sicuro e veloce, dando così più scelta e flessibilità nelle opzioni di pagamento.