DAZNDAZN ha letteralmente stravolto un mercato saturo di proposte commerciali in streaming in cui a contendersi la scena principale si trovano Sky e Mediaset, ora costrette a fronteggiare un nuovo temibile avversario.

Il nuovo portale di servizi per la visione dello Sport e della Serie A ha concorso a mantenere bassi i toni in quanto a prezzi di rinnovo mensile per le offerte pay-TV. Sky e Mediaset non possono fare altro che adeguarsi, mentre si apprezza DAZN per la compatibilità con un gran numero di nuovi dispositivi, iPhone compresi.

 

DAZN vs Sky-Mediaset: la sfida è sul prezzo

Con una piattaforma chiaramente impari rispetto a quelle Sky e Mediaset che prevedono l’accesso ai portali da decoder tramite pay-TV, DAZN conduce una battaglia all’ultimo sconto che coinvolge console, Smart TV, PC e smartphone Android ed iOS in prima battuta.

Il prezzo di 9,99 euro al mese con primo mese di visione gratuita ingolosisce gli iscritti al punto da portarli fuori dal range delle offerte Sky e Mediaset, che non possono assolutamente permetterselo.

A tale scopo le due piattaforme stanno rimodulando in positivo le loro rispettive offerte: Chi sceglie di aderire anche a DAZN provenendo da Sky o Mediaset conta inoltre su altri importanti vantaggi in termini di prezzo.

Gli utenti possono vedere le partite trasmesse per la Serie A e la Serie B su DAZN con uno sconto sostanzioso che porta il tutto a 7,99 euro al mese con anche lo Sport internazionale se si è abbonati da oltre un anno. Si paga invece la tariffa standard di 9,99 euro in più al mese per i nuovi clienti il cui abbonamento è attivo da meno di 12 mesi.

Gli utenti Mediaset, invece, ottengono DAZN Gratis pagando il ticket mensile previsto per i 14,99 euro al mese come da contratto standard.

Si possono avere anche 3 mesi a 21,99 euro o 9 mesi a 59,99 euro. In questo caso l’offerta si rivolge a tutti, sia clienti senior che nuovi abbonati, senza alcuna distinzione.