portabilità Iliad VodafoneLe portabilità Vodafone verso Iliad subiranno ulteriori ritardi nonostante le due società si siano accordate in merito ad un aumento del limite giornaliero delle MNP. Le compagnie devono attenersi alla delibera vigente proposta dall’AGCOM con la n.147/11/CIR.

Si stabilisce un numero preciso di portabilità al giorno, oltre le quali gli utenti sono costretti a rimanere in lista di attesa. Si possono richiedere i rimborsi ma tutti rischiamo seriamente di andare in contro a spese inattese e disagi vari.

 

Ritardi nelle portabilità Vodafone: settembre non cambierà le cose

“Art. 8, comma 5: Ogni singolo operatore adegua la propria capacità giornaliera anche in funzione delle richieste di mercato.”

“Art. 9, comma 3: Al verificarsi di accumuli di arretrati di lavorazione di ordinativi di portabilità, gli operatori cooperano nell’adottare misure straordinarie per lo smaltimento di tali arretrati, individuando le modalità operative idonee a minimizzare gli impatti sugli operatori fissi e terze parti che partecipano al processo in atto ed a minimizzare i disservizi all’utenza”

Questo cita il testo della delibera che legifera in merito alle misure da adottare in merito allo smaltimento delle utenza verso nuovo operatore telefonico. Gli ultimi accordi tra i due colossi del mondo telefonia mobile hanno previsto un certo adattamento a favore di un incremento di 3.000 unità in porting su base giornaliera.

Basteranno 36.000 portabilità al giorno per soddisfare l’incessante domanda di portabilità Vodafone – Iliad. Siamo sicuri di no e lo sono anche tutti quegli utenti che da settimane aspettano di passare al nuovo gestore Iliad. Anche tu sei tra questi? Faccelo sapere nei tuoi commenti.