Apple

Apple ha da poco rilasciato il nuovo sistema operativo per iWatch, si tratta di watchOS 5 che va a migliorare sensibilmente le prestazioni del device. Il sistema operativo richiede iPhone 5S e iOS 12 o successivi.

watchOS 5 è compatibile con tutti i modelli di Apple Watch, tranne quello di prima generazione. Installare il nuovo sistema operativo è molto semplice, basta aprire l’app Watch dal proprio iPhone e toccare il pannello Apple Watch. Continuare su Generali e Aggiornamento Software.

 

Apple ha rilasciato watchOS 5 con tantissime novità

Dopo aver rilasciato, insieme ai nuovi modelli di iPhone, iWatch di 4° generazione, ha finalmente reso disponibile anche il nuovo sistema operativo. Partiamo subito dalle novità che riguardano l’attività, il nuovo sistema operativo permette ai propri utenti di invitare altri utenti che possiedono Apple Watch, a partecipare a delle sfide di attività che durano 7 giorni. Una volta terminati i 7 giorni, gli utenti con il massimo punteggio guadagneranno dei punti. Il sistema include anche il rilevamento automatico dell’allenamento sia per l’avvio che per l’interruzione del workout.

Sono disponibili dei nuovi allenamenti come lo Yoga e Hiking. Invece per quanto riguarda la corsa, una nuova funzionalità mostra l’andamento medio dell’ultimo miglio/chilometro appena percorso. Un allarme avviserà gli utenti quando il ritmo misurato è inferiore o superiore a quello che hanno scelto come obiettivo. La nuova funzione Walkie-Talkie permette di comunicare tra utenti che possiedono Apple Watch in tutto il mondo.

Le novità introdotte che riguardano Siri saranno molto utili per tutti gli utenti. Il quadrante Siri offre infatti molte più scorciatoie rispetto a prima. Utilizzando l’apprendimento automatico, il quadrante di Siri diventerà un’assistente personale migliore. Nel corso della giornata, con il nuovo aggiornamento, propone delle scorciatoie in base alle abitudini dell’utente. watchOS 5 permette inoltre di ascoltare i propri podcast preferiti, utilizzando anche il catalogo Siri. Tutti i dispositivi collegati, si aggiorneranno automaticamente. Per quanto riguarda le notifiche invece, è possibile ora avere controlli interattivi, senza obbligatoriamente aprire l’applicazione.