PostePay e Conti correntiI titolari di carte PostePay, carte di credito e conti correnti devono prestare molta attenzione alle email o agli SMS ricevuti. Capita sempre più spesso che messaggi falsi si spaccino per grandi aziende come Poste Italiane o vari istituti bancari ma si tratta in realtà di criminali che sfruttano in modo illecito il nome di grandi marchi. L’intento dei malfattori è quello di arrivare così ai risparmi degli utenti.

PostePay e conti correnti: le truffe online si nascondo dietro email ed SMS che diffondono avvisi falsi!

Le comunicazioni create dai cyber-criminali al fine di truffare gli utenti sono diverse ma quella maggiormente diffusa riguarda l’improvvisa sospensione della carta. Non mancano i casi in cui i malfattori, pur di incuriosire la vittima, inviano avvisi relativi a bonifici in arrivo o accrediti la cui riscossione risulta impossibile a causa dei dati. Tutti avvisi che ruotano attorno alla richiesta di aggiornare i dati che consentono di accedere al conto!

Truffe online di questo tipo vanno a colpire con maggior frequenza i clienti PostePay. Anche l’ultima segnalazione da parte della Polizia Postale, infatti, riguarda un’email phishing rivolta ai titolari delle carte. Poste Italiane, però, ha più volte rassicurato i suoi clienti fornendo un’informazione utile al fine di proteggere il proprio conto.

L’azienda non è solita richiedere l’aggiornamento di alcuna informazione personale, né di password o codici d’accesso al conto. Poste Italiane, inoltre, non comunica ai suoi clienti informazioni relative allo stato del conto tramite email, SMS o WhatsApp. Dunque, qualsiasi avviso che presenti tali caratteristiche nascondendosi dietro il nome dell’azienda è da evitare.