Apple streaming

Sembrerebbe tutto pronto per il nuovo servizio streaming che Apple ha intenzione di lanciare il mese prossimo. Tutte le altre piattaforme stanno attendendo le novità ed indiscrezioni per cercare di farsi trovare preparati.

In qualche modo la nuova piattaforma andrà a fare concorrenza alle già esistenti Netflix ed Amazon Prime Video. Anche se i contenuti non saranno gli stessi, gli utenti si troveranno in difficoltà nello scegliere quale abbonamento pagare. Scopriamo gli ultimi dettagli.

 

Apple pronta a lanciare il nuovo servizio streaming

Secondo le ultime indiscrezioni l’azienda di Cupertino presenterà il nuovo servizio il prossimo 25 marzo 2019 presso lo Steve Jobs Theatre. Sembra inoltre, secondo gli ultimi rumors, che CBS, Viacom e Starz faranno parte del nuovo progetto del colosso californiano. Ovviamente non mancherà una lunghissima lista di contenuti originali, presenti al momento del lancio.

L’azienda ha già avviato da qualche settimana i lavori alle serie TV, al momento in fase di produzione. Apple ha speso più di un miliardo di dollari fino ad ora, cercando di puntare sempre di più sui propri servizi, lasciando per un momento da parte gli iPhone che, come ben sappiamo, non hanno riscontrato il successo desiderato. Nonostante questo, i rumors di un iPhone pieghevole stanno già facendo il giro del mondo e, insieme ad essi, anche un progetto nero su bianco.

Molto probabilmente, come anticipato qualche giorno fa, il nuovo servizio Apple potrebbe avere un costo di 15 dollari al mese in America. Lo stesso giorno, potrebbe anche presentare un nuovo servizio di news, sempre in abbonamento. Tim Cook, nell’attesa della presentazione ha sottolineato l’impegno dell’azienda di imporsi anche nel settore dei servizi, puntando molto di più su Apple TV.