iPhone

Pochi giorni fa un utente ha scoperto un bug nella versione installata dagli iPhone di WhatsApp, in grado di raggirare i nuovi sistemi di sicurezza.

I sistemi di sicurezza introdotti da Facebook sono quindi stati scavalcati da questo bug che permette di far leggere le nostre chat. Scopriamo insieme di che cosa si tratta e come risolvere il problema.

 

Falla di sicurezza scovata nell’applicazione WhatsApp per iPhone

L’applicazione WhatsApp ha appena introdotto, nella versione per iPhone, una nuova funzionalità che permette di proteggere le proprie conversazioni dagli spioni. Si tratta più precisamente della possibilità di utilizzare il Touch ID o il Face ID per accedere all’applicazione, in modo che se qualcuno prende in mano il nostro telefono, non possa entrare in WhatsApp.

La nuova funzionalità può essere attivata direttamente dalle impostazioni privacy dell’applicazione. In realtà però sembra che non stia facendo esattamente il proprio dovere. Un utente su Reddit ha scoperto un bug proprio all’interno di questa funzionalità che permetterebbe a qualsiasi persona di entrare nel nostro profilo WhatsApp e leggere le nostre conversazioni senza dover utilizzare il Face o Touch ID.

L’agente che ha scovato la vulnerabilità ha anche spiegato che la colpa sarebbe di una funzionalità di iPhone che permette agli utenti di condividere velocemente un’immagine o un video con i propri contatti. Per esempio, se entrate nell’applicazione foto di iPhone, permette di selezionare un’immagine da condividere proprio su WhatsApp, facendo così, il Touch o Face ID, anche se attivato, non verrà chiesto. Speriamo in conclusione che possano sistemare velocemente questo problema.