Tempo di lettura: 2 minuti

Apple Watch

L’azienda Apple sta finalmente pensando di inserire una funzione che permette di analizzare la qualità del sonno degli utenti che indossano iWatch. La funzione è stata molto ricercata dagli utenti e probabilmente arriverà l’anno prossimo.

Dunque tutte le altre aziende come FitBit, Samsung e altre sono avvisate, Cupertino sta per fare la sua mossa. Scopriamo insieme tutti i dettagli sulla novità.

 

Apple vuole introdurre la funzione del sonno su iWatch

L’indiscrezione è arrivata da Bloomberg, secondo cui il colosso di Cupertino ha già terminato la fase preliminare del lavoro sulla novità. Al momento la starebbe sottoponendo ad una serie di test utilizzando i propri dipendenti. Il rilascio al pubblico dovrebbe avvenire non prima del lancio del nuovo modello di smartwatch, atteso per il 2020, l’anno prossimo.

Finalmente anche Apple proporrà un sistema per monitorare la qualità del sonno per i propri utenti. Le aziende concorrenti questa funzionalità la offrono ormai da parecchio tempo, strano che Apple non abbia voluto competere con aziende che vendono i propri smartwatch ad un prezzo molto più basso. Il motivo, sarebbe nascosto nella complessità di Apple Watch, che non ha un’autonomia che supera la giornata, almeno non ancora.

La società ha infatti immaginato che, per avere le massime prestazioni di giorno, è bene ricaricare il dispositivo di notte, motivo per cui non ha potuto inserire la funzionalità sul monitoraggio del sonno. Non è da escludere che l’azienda ha previsto anche di integrare una batteria che possa durare più di un giorno per permettere anche di indossare lo smartwatch di notte. Non ci resta che attendere per scoprire maggiori dettagli.