Tempo di lettura: 2 minuti

truffa telefonica Call CenterLa truffa telefonica esiste dall’alba dei tempi. Non è un mistero che le insidie più pericolose si nascondano al telefono. All’altro capo della cornetta c’è sempre qualcuno pronti ad estorcere denaro sulla base di false promesse ed offerte poco convenienti ed a volte inesistenti. Gli operatori attuano una tattica molto tradizionale e semplicistica ma non per questo poco efficace. Si deve fare attenzione al trucco della frode nascosta. Può ritorcersi contro noi altri consumatori. Ecco come evitarlo.

 

Come evitare la truffa dei Call Center

“Pronto Sig./a la contatto da parte dell’operatore X. Pensiamo che potrebbe interessarla una nuova offerta a lei riservata. Le consente di risparmiare parecchio denaro in bolletta senza modificare i suoi vantaggi. Le potrebbe interessare?“.

Classica domanda esca. Siamo portati – anzi, diciamo quasi costretti – a dare una risposta che si riduce come sempre ad un SI o ad un NO. Errore disumano. Se l’operatore non riesce ad ottenere una di queste sillabe ci riprova in tutti i modi fino ad ottenere il risultato sperato. Quei Si e NO bastano per attivare qualcosa. Qualsiasi cosa! Da un’opzione aggiuntiva sulla linea – che fa lievitare il costo senza farci sospettare nulla – fino ad intere offerte telefoniche meno difficili da individuare.

Prendono la registrazione della nostra voce e trasportano le sillabe su un sample di attivazione che riduce il processo di attivazione ad un semplice assenso. Non serve altro. Pertanto si consiglia di eliminare a propri questa possibilità con un sistema di blocca per le chiamate di telemarketing e – nella peggiore delle ipotesi – declinare con garbo e disinvoltura ogni potenziale tariffa che ci viene proposta. Il tutto facendo bene attenzione a non pronunciare mai una delle parole chiave pericolose.