Tempo di lettura: 2 minuti

Instagram

Il social network dei selfie intensifica il suo operato sulla piattaforma e questa volta concentra gli sforzi contro il bullismo. Il Team di Instagram ha deciso di sensibilizzare gli utenti in merito a questo fenomeno, ma purtroppo, come ben ci si può immaginare, estirpare l’erba cattiva è difficile. Per questo motivo, la direzione del social network ha deciso di affidarsi all’intelligenza artificiale.

Niente più bullismo su Instagram grazie all’AI

Durante un’incontro del Team con the Verge, lo scorso ottobre, era stato annunciato che la funzione sarebbe presto arrivata su Instagram. Secondo quanto riportato dai portavoce, l’Intelligenza Artificiale (nelle fasi di testing relative a quel periodo) ricopriva la mansione di rilevatore proattivo del bullismo. Grazie a questa implementazione, il lavoro dei moderatori umani veniva notevolmente ridotto poichè i contenuti da analizzare venivano filtrati in automatico dall’AI. 

Nonostante ciò, Instagram ha avuto qualche ritardo e la funzione ancora oggi non è approdata sulla piattaforma social. Il periodo più idoneo era stato fissato per fine ottobre, mese dedicato alla prevenzione del Bullismo negli Stati Uniti, ma purtroppo, a quanto pare, qualcosa è andato storto.

Tralasciando questo intoppo, però, Instagram non ha smesso di lavorare alla funzione ed è stato persino mostrato un prototipo. Nell’intervista si legge “Un portavoce ha fornito l’esempio dell’IA alla ricerca di immagini a schermo diviso come un esempio di potenziale bullismo, in quanto una persona potrebbe essere negativamente confrontata con un’altra.”

In aggiunta a ciò, vi informiamo che il Team sta lavorando anche ad un filtro definito “gentilezza”, il quale ha lo scopo di abbellire le stories con frasi dolci e motivazionali.