Tempo di lettura: 3 minuti

rimodulazioni TIM 2019In modo del tutto inaspettato mutano le condizioni generali di accesso per i rinnovi delle offerte 4G TIM. L’operatore nazionale prende spunto dal concorrente Vodafone e decide di applicare un extra alle offerte in caso di credito insufficiente. Si andranno a pagare 90 centesimi al giorno così come comunicato in via del tutto ufficiale tra le pagine del sito. Nel frattempo è in corso l’apertura della nuova versione della promo Complete che abbiamo appena scoperto in anteprima assoluta. Ma vediamo in cosa consistono queste ultime modifiche contrattuali.

 

Modifica contrattuale offerte TIM

“Modifica contrattuale: per consentirti l’utilizzo dei servizi TIM anche quando esaurisci il credito, dal 28/4 puoi chiamare, navigare e inviare SMS senza limiti a 0,90 euro/giorno, solo se effettui traffico, fino ad un massimo di 2 giorni. Se invece hai o attivi TIM Ricarica Automatica, non resti mai senza credito. Entro il 27/4 puoi recedere dal contratto o cambiare operatore, senza penali ne’ costi di disattivazione, e mantenere attiva l’eventuale rateizzazione del prodotto, compilando i moduli ‘cessazione linea’ e ‘diritto di recesso’ su tim.it o inviandoli via PEC a disattivazioni_clientiprivati@pec.telecomitalia.it o andando nei Negozi TIM. Info su tim.it/info o chiamando il 409168.”

Questa la comunicazione che informa del cambiamento. Il cliente potrà essere contattato in diversi modi e nello specifico tramite:

  • SMS con invii effettuati a partire dal 15 marzo 2019;
  • IVR dedicato con la predisposizione del numero gratuito 409168;
  • WEB tramite un’informativa pubblicata nella pagina “Per i Consumatori – comunicazioni importanti”, cliccando nella sezione mobile “News e Modifiche contrattuali”;
  • Servizio Clienti 119 in cui gli addetti alla risposta sono a disposizione per fornire tutte le informazioni di dettaglio.

Ovviamente c’è la possibilità di recedere gratuitamente senza vincoli e penali entro il giorno antecedente l’entrata in vigore dei cambiamenti secondo le modalità elencato nel comunicato ufficiale.

 

Recesso anticipato

Qualora il cliente intenda esercitare il recesso, ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, cessando la linea mobile, potrà compilare direttamente on line il “Modulo di richiesta cessazione ed autocertificazione di possesso linea”. In alternativa, è possibile scaricare, stampare e compilare lo stesso modulo ed inviarlo all’indirizzo indicato nello stesso o tramite PEC all’indirizzo disattivazioni_clientiprivati@pec.telecomitalia.it, allegando copia della documentazione richiesta, oppure recarsi presso i Negozi TIM (per trovare il negozio TIM più vicino a te, vai su tim.it/negozi-tim) o chiamare il 119. Il suddetto modulo può aiutare il cliente a gestire la richiesta di recesso, ma è sempre possibile inviare, in alternativa, una comunicazione scritta in forma libera, che dovrà, tuttavia, contenere i medesimi dati, essendo gli stessi necessari all’espletamento della richiesta. Si ricorda che, in caso il cliente scelga di cessare la linea mobile, perderà definitivamente il relativo numero di telefono.

Recesso anticipato con contratto di acquisto precedente

Qualora sulla linea mobile sia associato un contratto per l’acquisto di un prodotto con pagamento rateizzato (ad esempio telefono, tablet, etc.) o un’offerta con promozione legata alla permanenza del numero in TIM, prima di effettuare la richiesta di cessazione della linea o di passaggio ad altro operatore, il cliente dovrà compilare online il ”Modulo di richiesta di esercizio diritto di recesso” oppure contattare il Servizio Clienti 119, affinché non gli siano addebitati eventuali penali e costi di disattivazione contrattualmente previsti in caso di cessazione anticipata dell’offerta. Compilando il medesimo modulo è possibile, inoltre, decidere se mantenere attiva la rateizzazione del prodotto o pagare le rate residue in un’unicasoluzione.