Tempo di lettura: 2 minuti

iPhone 2019

Torniamo ancora una volta a ipotizzare come possa essere il prossimo iPhone che Apple andrà a presentare nel mese di settembre 2019. Secondo le ultime indiscrezioni infatti, potrebbe presentare un’evoluzione del Face ID.

Non dimentichiamo che solo ieri l’azienda di Cupertino ha presentato le nuove AirPods, dotate di ricarica wireless e del supporto per l’assistente vocale Siri. Ovviamente è anche molto atteso l’evento del 25 marzo in cui verrà presentato anche il servizio streaming dell’azienda.

 

iPhone 2019 potrebbe leggervi le vene del viso

Apple ha intenzione di portare una ventata di novità con il prossimo modello di iPhone che presenterà nel mese di settembre 2019. Probabilmente spera che i nuovi dispositivi possano vendere più degli ultimi presentati, che non hanno ottenuto il successo sperato. La novità in questione riguarda l’evoluzione del Face ID, presto si potrà sbloccare lo smartphone non solo con in base al volto, ma addirittura leggendo la posizione delle vene facciali.

La scansione delle vene è sicuramente un balzo in avanti non indifferente. Secondo alcune fonti Apple avrebbe acquisito dei nuovi brevetti che permetterebbero di sfruttare il Face ID per leggere quello che è presente all’interno del viso. Le caratteristiche del viso sono personali e possono essere utilizzate come password d’accesso per il proprio dispositivo mobile. In questo modo lo sblocco diventerà ancora più sicuro.

Vi basterà quindi posizionare il vostro iPhone davanti al viso e il sensore di sicurezza riuscirà a mappare il vostro sistema venoso. Se lo riconoscerà lo smartphone si sbloccherà, altrimenti no. Secondo gli ultimi rumors inoltre, Apple avrebbe comprato il brevetto menzionato prima lo scorso febbraio 2018 e da quel momento sta lavorando sul nuovo sistema per sbloccare i propri dispositivi.