Tempo di lettura: 2 minuti

PostePay EvolutionAttenzione alle email e agli SMS che circolano online nascondendosi dietro il nome di aziende e istituti bancari. Non sono rari i casi di cyber-criminali che, utilizzando in maniera inappropriata il nome di grandi marchi, tentano di truffare gli utenti. Le email che riportano comunicazioni fittizie da parte di Poste Italiane sono l’esempio più comune e frequente. Proprio i clienti dell’azienda, infatti, sono coloro che devono prestare una maggiore attenzione poiché il phishing sembra prediligere le carte PostePay e PostePay Evolution.

PostePay e PostePay Evolution nel mirino del phishing, attenzione alle email e agli SMS fraudolenti!

Email ed SMS fraudolenti circolano ancora con una certa frequenza e spesso tentano di intaccare le carte PostePay e PostePay Evolution. Un caso recente, ad esempio, sfruttava come espediente l’inserimento del codice di sicurezza OTP per richiedere ai titolari delle carte di aggiornare i dati di accesso al conto online.

Scuse del genere sono utilizzate con un’intensità quasi ingestibile per i clienti dell’azienda che spesso si ritrovano davanti a comunicazioni apparentemente ufficiali che mirano però ai loro risparmi. Poste Italiane non è l’unico espediente utilizzato dai cyber-criminali che spesso utilizzano il nome di istituti bancari o altri enti, come l’Agenzia delle Entrate, per diffondere i loro inganni.

E’ bene, dunque, ricordare che aziende o istituti bancari non richiedono mai di aggiornare dati personali online. Altrettanto importante, inoltre, è ricordare che nessuno offre dei premi senza alcun motivo né comunica informazioni sensibili tramite email o SMS. Dunque, ricordando quanto appena puntualizzato, è fondamentale non cedere le proprie credenziali.