Tempo di lettura: 2 minuti

iPhone

Se ancora non l’avete saputo, finalmente dopo anni di battaglie legali l’azienda Apple ha stretto un accordo di pace con il produttore di chip più famoso al mondo, Qualcomm.

Dopo questa pace ritrovata, l’azienda di Cupertino ha fatto sapere che, a partire dal 2020, inizierà ad utilizzare i chip 5G di Qualcomm sui propri iPhone. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Apple utilizzerà i chip 5G di Qualcomm per gli iPhone

Dopo la conferma sul nuovo accordo stretto tra Apple e Qualcomm, l’azienda di Cupertino ha comunicato che, a partire dal 2020 utilizzerà i chip 5G del produttore, per i propri iPhone. Di conseguenza ci viene automatico pensare che abbandonerà Intel, azienda che l’ha supportata durante questi anni di guerra con Qualcomm. Nonostante Qualcomm disponga già di nuove soluzioni, il team di Apple sarebbe già troppo avanti nello sviluppo della tecnologia per gli iPhone attesi per settembre.

Il rapporto di collaborazione tra le due aziende durerà 6 anni con la possibilità di estenderlo per altri due. Con l’addio di Intel dal mercato dei modem 5G Mobile, Qualcomm diventerà il principale fornitore del gruppo di Cupertino. Nonostante in molti abbiano scommesso su un supporto alle nuove reti già dal prossimo settembre, come anticipato precedentemente, il team sarebbe già troppo avanti nello sviluppo dei nuovi iPhone per poter cambiare la tecnologia in tempo.

I tentativi di negoziazione che hanno portato all’accordo, secondo le ultime indiscrezioni, sarebbero partite da Qualcomm diverse settimane fa. Al momento non è dato sapere quale peso abbia avuto l’accordo in questione per Apple, e soprattutto i ritardi accumulati da Intel per lo sviluppo delle soluzioni 5G.