spiare WhatsAppLe cose che gli smartphone possono fare sono davvero innumerevoli ma tutti noi usiamo ogni giorno WhatsApp. Ormai è quasi una dipendenza per molti e motivo di discordia per partner ed amici sospettosi. Quotidianamente permea un alone di dubbio attorno a ciò che gli amici si scambiano in chat. Non solo semplici messaggi ma anche foto, video e messaggi vocali. La privacy viene meno a causa di un trucco che garantisce accesso elle conversazioni delle chat e dei gruppi. Ecco come fare.

 

WhatsApp: il famigerato trucco per entrare nel telefono degli amici e dei partner

Gli sviluppatori di Menlo Park hanno convenuto sul fatto di offrire ai propri utenti WhatsApp gli strumenti: crittografia end-to-end e funzione per accesso in sicurezza tramite Touch ID e Face ID. Nonostante la relativa sicurezza non ci si trova nelle condizioni di poter essere completamente immuni da spie.

Poche persone sono a conoscenza di un trucco che permette di bypassare ogni limite di sicurezza imposto da Facebook. Si passa per WhatsApp Web, la piattaforma online parallela all’app mobile che replica le finestre delle chat su PC ed altri dispositivi. Effettua una semplice sincronizzazione del profilo cosicché le chat del telefono possano essere viste ed usate anche da computer con mouse e tastiera. Per il momento, difatti, la versione Desktop non richiede alcuna autorizzazione e chiunque entri in possesso del telefono può fare un mirror dell’account sul proprio device.

Purtroppo tante persone, ad oggi, usano questo metodo. Basta una semplice scansione del codice QR per entrare nel telefono altrui a scanso di ogni opzione di sicurezza e riservatezza. Si spera in un intervento risolutivo da parte dello sviluppatore. Per il momento il pericolo è sempre dietro l’angolo.