Fino a qualche giorno fa si vociferava sul fatto che Apple stesse realizzando tre diversi modelli del prossimo iPhone. Secondo gli analisti di J.P Morgen, un’importante banca statunitense, per il prossimo anno il colosso di Cupertino non presenterà tre varianti del suo melafonino, ma ben quattro.

Di questi quattro iPhone (tutti avranno uno schermo OLED) uno potrebbe arrivare sul mercato con un display da 5,4 pollici; altri due potrebbero invece montare un display da 6,1 pollici; infine, Apple potrebbe presentare un iPhone con uno schermo da ben 6,7 pollici.

Stando a quanto riferito dagli analisti di J.P Morgen, dovrebbe trattarsi del top di gamma di casa Apple e presentare una serie di funzionalità esclusive che, molto probabilmente, non troveremo a bordo degli altri dispositivi della serie, se non sulla variante più costosa (supponiamo la Pro) del melafonino con display da 6,1 pollici.

Anzitutto, entrambi gli iPhone dovrebbero supportare la tecnologia mmWave per le Reti 5G, che garantirà una maggiore velocità di connessione. In secondo luogo, potrebbe essere presente il sensore 3D World-facing che, unito alla qualità della tripla fotocamera posteriore, permetterà di scattare degli originali scatti sfruttando la realtà aumentata.

I prossimi iPhone arriveranno sul mercato in diversi periodi dell’anno?

Gli analisti della nota banca statunitense hanno poi ipotizzato il periodo di lancio dei nuovi iPhone. Stando a quanto dichiarato, Apple potrebbe rendere disponibili i prossimi smartphone in due diversi periodi dell’anno, così da evitare che la vendita degli iPhone sia in qualche modo legata ad un particolare periodo dell’anno e distribuire, piuttosto, le vendite lungo l’intero anno.

A tale scopo, il colosso di Cupertino potrebbe presentare i suoi iPhone di fascia alta nel periodo autunnale, così da sfruttare le vendite natalizie, e lanciare le sue proposte più economiche nella prima metà dell’anno, così da contrastare il mercato Android.