Wind

Una novità in casa Wind Italia ha generato qualche lamentela, durante quest’ultimo mese, tra gli utenti  e la ragione dietro tutto ciò non è così scontata come potrebbe sembrare. Ad aver generato questa orda di discontento generale sono, infatti, gli addebiti straordinari che i clienti del gestore nazionale subiranno da qui in futuro. Di cosa stiamo parlando? Proprio del nuovo costo che la navigazione online imposto quando il proprio credito telefonico di esaurisce: vediamo i dettagli.

Wind: fino ad 1.98€ in più al mese se si esaurisce il credito telefonico

Celata sotto l’aspetto di un dono, la novità in casa Wind Italia è risultata essere molto fastidiosa per i suoi clienti. Introdotta a favore di chi esaurisce il credito residuo e non può fare a meno di utilizzare la connessione dati, la nuova introduzione apportata da qualche tempo prevede il pagamento di 0.99 centesimi al giorno per rimanere connessi. Va chiarito, però, che il massimo addebitabile ad ogni cliente anmonta  ad 1,98€, oltre questa cifra (pari a due giorni di servizio) non si potrà più godere di questo “aiuto” offerto dall’operatore.

Analogamente a quanto accade per i clienti TIM, il servizio di Wind si attiva automaticamente, ma solo in due casi:

  1. all’esaurimento del credito residuo;
  2. al termine dell’abbonamento che non si rinnova per mancanza di credito.

A tal punto precisiamo che il cliente non ha la facoltà di controllare l’attivazione se non tenendo sempre sotto controllo il proprio credito ed evitando che questo si esaurisca. Riportiamo, in conclusione che l’addebito non avviene istantaneamente ma bensì il mese successivo, andandosi a sommare in automatico al costo previsto per il rinnovo del proprio abbonamento.