cellulari

I cellulari di prima generazione attualmente sono una fonte di guadagno piuttosto importante. Nell’ampio mondo del collezionismo ci sono tantissime persone affascinante dal vintage elettronico e in particolar modo dai vecchi telefoni cellulari sviluppati tra gli anni ’80 e gli anni 2000.

Alcuni esemplari sono definiti da collezione e presentano cifre piuttosto importanti. Incredibile, però, sono tante di quelle di persone disposte a sostenere cifre come 1.000,00 o 2.000,00 Euro per un solo modello. Eccovi svelati maggiori dettagli nel paragrafo successivo.

Cellulari: questi modelli sono una fonte di guadagno

Vecchi cellulari sviluppati tra gli anni ’80 e gli anni 2000 oggi presentano un valore economico importante perché definiti da collezione. Modelli come il Nokia 3310, il T10 o il Motorola StarTAC che in tantissimi hanno conservato nella vecchia cantina o nella scatola dei ricordi potrebbero essere rivenduti a cifre incredibili.

Per esempio, il T10 è uno dei modelli maggiormente ricercati nel mondo del collezionismo poiché è il primo cellulare lanciato in commercio dall’azienda telefonica Ericsson che presenta uno sportello per coprirne i tasti quando non è utilizzato. Oggi ha un valore economico di circa 2.000,00 Euro se le condizioni sono ottime ed è ancora funzionante.

Il Nokia 3310 è uno dei vecchi cellulari più famosi al mondo e ancora oggi è definito il cellulare per eccellenza definito indistruttibile. Oggi ha un valore economico di 500,00 Euro se tenuto in buone condizioni e perfettamente funzionante.

Allo stesso prezzo è possibile trovare il Motorola StarTAC, il primo modello a conchiglia lanciato sul mercato. Un esemplare molto ricercato nelle varie aste online.

Hanno un valore di 1.000,00 Euro, invece, i modelli della Nokia e della Motorola: Mobira Senator e Motorola DynaTAC 8000x. Molto importanti perché sono i primi modelli sviluppati dalle famose aziende telefoniche.