Telegram

Telegram è ad oggi una delle maggiori applicazioni riservate alla messaggistica istantanea; utilizzato da una miriade di utenti sia su dispositivi Android che iOS, l’applicazione permette di messaggiare con i propri contatti proprio come avviene su WhatsApp presentando, però, delle funzioni aggiuntive molto interessanti e molto utili.

Dopo i bot presenti in chat, la possibilità di tracciare spedizioni, scaricare musica e personalizzare l’applicazione a proprio piacimento, infatti, rientra anche la possibilità di inviare dei messaggi che si autodistruggono all’interno di quelle che vengono definite chat segrete.

Telegram: come inviare i famosi messaggi che si autodistruggono

Sebbene quella inerente ai messaggi che si autodistruggono risulti essere una funzione poco conosciuta, sono diversi gli utenti che la utilizzano quotidianamente per scambiarsi informazioni molto private e delicate. Se, dunque, fino ad oggi avete ignorato questa tipologia di chat, ora che la state scoprendo non potrete più farne a meno e le ragioni potrebbero essere molteplici.

Inviare questa tipologia di messaggi risulta essere molto semplice e una volta imparato come fare, il tutto diventerà così naturale che neanche bisognerà ricordarsi i vari passaggi. Anzitutto, per iniziare a fare tutto ciò sarà necessario avviare una nuova chat segreta attraverso il menù che può essere trovato in altro a sinistra in applicazione.

Effettuato questo primo passaggio sarà possibile selezionare un contatto con cui avviare la discussione per poi aprire, finalmente, una nuova scheda chat che non avrà nulla di differente dalla classica se non delle funzioni aggiuntive. Attraverso i tre puntini in alto a destra, questa volta, sarà possibile selezionare la voce “Timer di autodistruzione” attraverso cui sarà possibile impostare l’eliminazione automatica dei contenuti scambiati con un tempo plausibile tra un secondo e una settimana.