Verso la fine dell’anno scorso abbiamo saputo da Bloomberg che le spedizioni delle AirPods sarebbero dovute raddoppiare di anno in anno, e ora un recente rapporto sostiene che le enormi aspettative di vendita degli auricolari wireless di Apple arriveranno a stimare quasi 60 milioni di spedizioni.

Un recente rapporto di Strategy Analytics (tramite Yonhap News) stima che Apple abbia fatto crescere le vendite delle nuove AirPods quasi del 100% su base annua nel 2019, come previsto da Bloomberg a novembre.

Un’altra cifra impressionante sono le 60 milioni di spedizioni che rappresentano oltre il 50% delle vendite globali di auricolari true-wireless (TWS). Strategy Analytics crede che Apple possa mantenere il proprio dominio nella categoria per almeno i prossimi cinque anni.

 

Una battaglia combattuta anche da altre società

Anche quando altri distributori entreranno nel segmento TWS, Apple rimarrà il fornitore dominante nella categoria per la metà del prossimo decennio.

Xiaomi e Samsung si sono posizionati al secondo e terzo posto dietro ad Apple con un margine piuttosto basso e una quota di mercato TWS di poco inferiore al 10% ciascuno.

Come nel caso dell’iPhone e degli altri prodotti Apple, il rapporto afferma che il prodotto AirPods ha portato a casa un 71% di entrate (un rapporto sproporzionatamente alto nel mercato globale delle cuffie senza fili).

Si prevede che inoltre che la società venda ancora lo stesso prodotto per un altro semestre, arrivando quasi a 4 miliardi di dollari di guadagno, e superando il picco delle entrate dell’iPod. Strategy Analytics prevede che la crescita di AirPods e del mercato delle cuffie true wireless continuerà.

Le entrate all’ingrosso cresceranno oltre i 100 miliardi di dollari entro il 2024. TWS sta rapidamente diventando un nuovo flusso di entrate per molti venditori di smartphone. Apple vedrà aumentare le proprie entrate anche grazie all’aiuto di Beats e AirPods nei prossimi anni.