spiare WhatsAppUn messaggio WhatsApp annuncia il ritorno a pagamento dell’applicazione. Le chat pare possano essere bloccate. Ecco la comunicazione in arrivo e quanto c’è di vero nel messaggio riportato anche dagli amici all’interno delle conversazioni.

 

WhatsApp a pagamento: la truffa delle chat torna ancora

“WHATSAPP torna a pagamento: il costo è di 0,01 euro a messaggio, oppure un euro al mese. Per non pagare l’abbonamento mensile bisogna inviare il messaggio ad almeno una dozzina di persona”.

Questa è una prima versione della truffa WhatsApp che ha iniziato a fare il giro delle chatroom online. Una descrizione più recente, invece, cita:

“Salve, siamo Andy e John, i direttori di whatsapp. Qualche mese fa vi abbiamo avvertito che da questo inverno Whatsapp non sarebbe stato più gratuito; noi facciamo sempre ciò che diciamo, infatti, le comunichiamo che da oggi whatsapp avrà il costo di 1 euro al mese. Se vuole continuare ad utilizzare il suo account gratuitamente invii questo messaggio a 20 contatti nella sua rubrica, se lo farà, le arriverà un sms dal numero: 123#57 e le comunicheranno che Whatsapp per LEI è gratis!!! GRAZIE…. e se non ci credete controllate voi stessi sul nostro sito (www.whatsapp.com). ARRIVEDERCI. PS: quando lo farai la luce diventerà blu (se non lo manderai l’agenzia di Whatsapp ti attiverà il costo)”.

Un annuncio a dir poco fuorviante per il quale è arrivata la seccata smentita degli sviluppatori Facebook intervenuti a chiarire la natura della notifica giunta ai numero di tantissimi utenti. Si tratta di una bufala ben costruita e riportata su autorevoli siti di indagine. State tranquilli, WhatsApp non si paga.