spiare WhatsAppParecchie persone sono state messe in allerta da un messaggio WhatsApp. Il pericolo arriva dalle chat con una comunicazione importante. Si scopre che si tratta fondamentalmente di una truffa che coinvolge utenti a caso. La Polizia Postale ha allertato il pubblico sui rischi del “codice mancante” che viene segnalato dagli aggressori. Ecco cosa bisogna fare.

 

La truffa del codice WhatsApp è pericolosa

La chiamano truffa del codice da 6 cifre ed è attiva ormai da diverso tempo. Miete diverse vittime e si presenta con un allerta in cui si legge:

“Scusami, ti ho inviato un codice di 6 cifre via SMS, potresti inviarmelo?”.

Prima di tutto l’hacker impersona un nostro contatto oppure un amico. Dopo aver fatto questo ci convince ad inviare il codice che sblocca la correlazione account – numero univoca per ciascun utente. In questo caso finiamo per perdere il controllo del nostro profilo che diventa, per l’appunto, proprietà esclusiva dell’hacker. Nel messaggio della Polizia Postale si leggono le indicazioni essenziali del raggiro:

“ATTENZIONE – In questi giorni numerosi utenti hanno segnalato il “furto” di account personali dei principali socialnetwork. I criminali informatici, sfruttando per lo più la “debolezza” delle password scelte e la disattenzione degli utenti, riescono ad impossessarsi degli account cambiando le credenziali d’accesso ed ogni altro riferimento utile per tentare un eventuale ripristino. Così facendo li rendono inutilizzabili per i legittimi titolari, che ne perdono qualsiasi possibilità di “controllo”.

Il profilo, quindi, viene irrimediabilmente perduto nel momento in cui si condividono le credenziali di accesso segrete con il malfattore. Pochi secondi e tutte le nostre conversazioni ed informazioni finiscono nelle sue mani. Fate la massima Attenzione! Segnalate eventuali contatti sospetti alle autorità competenti.