WhatsappWhatsApp sta per smettere di funzionare su tanti smartphone dopo l’annuncio ufficiale che lo sviluppatore Facebook ha rilasciato ai suoi utenti. Nel corso di questi ultimi mesi, difatti, il team di Menlo Park ha cominciato ad inviare notifiche ai telefoni interessati dalla nuova modifica. Con un solo aggiornamento cambia tutto per migliaia di utilizzatori ora costretti a rinunciare per sempre a chat e gruppi. Ecco che cosa si prevede a giorni.

 

WhatsApp: addio chat e gruppi, la modifica è in agguato

C’è una lista di telefoni che non saranno più compatibili con le chat di WhatsApp. A riferirlo è direttamente il detentore del social network più usato al mondo. Con effetto perentorio a partire da Febbraio 2020 i telefoni più vecchi non saranno in grado di accedere alle conversazioni personali ed a tutte le altre funzionalità dell’app.

Il riferimento va agli utenti Android ed iOS che seguono le medesime disposizioni impartite anzitempo per coloro che usano Windows Phone. In questo ultimo caso tutti i telefoni non sono più attivi online per le chat. Per gli utenti del robottino verde e quelli di Apple, invece, vi sono delle particolari eccezioni.

Mentre nascono Android 10 ed iOS 13 si scopre che per poter continuare ad usare WhatsApp è rispettivamente necessario disporre di dispositivi che equipaggino almeno versioni successive ad Android 2.3.7 Gingerbread ed iOS 8. Banditi quindi i dispositivi più vetusti come gli iPhone 5.

La notizia è già stata verificata mesi fa ed ormai è solo questione di tempo prima che possa essere messa in pratica. Una soluzione sarebbero i telefoni low-cost pienamente funzionanti con l’app ed anche la suite Google. In genere tali dispositivi si riescono a trovare sul mercato al costo di 30 o 40 euro.