messaggi a tempo WhatsApp

Di recente se ne è parlato molto ma, ad oggi, il fatidico momento è arrivato. Da qualche giorno, infatti, Whatsapp è stato ufficialmente disattivato su centinaia di migliaia di Smartphone in tutto il mondo.

Sfortunatamente, però, in questo caso la notizia non riguarda solo i Device Windows Phone ma, bensì, anche tutti i possessori di determinati Smartphone Android e iOS considerati ormai di vecchia data e che, quindi, montano versioni di sistema obsolete. Nelle ultime settimane, infatti, il colosso della messaggistica istantanea ha fatto sapere che il servizio è stato ufficialmente sospeso su tutti gli SO datati a causa della scarsa compatibilità con le nuove funzionalità previste per i prossimi mesi. Facebook, attuale proprietario di Whatsapp, ha infatti affermato che il servizio di messaggistica non sarà più accessibile su tutti gli Smartphone che “non offrono ciò di cui abbiamo bisogno per espandere le funzionalità della nostra app in futuro“. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Whatsapp: ecco l’addio su centinaia di Smartphone Android e iOS

Il 1° Febbraio 2020, quindi, il processo di disattivazione di Whatsapp verrà ufficialmente ultimato. L’app di messaggistica istantanea, infatti, smetterà di funzionare  su tutti gli Smartphone che montano al loro interno versioni di Android inferiori alla 2.3.7 oppure iOS 8 e precedenti.

Inizialmente tutti gli utenti in possesso degli Smartphone sopra citati non potranno più  attivare nuovi account o verificare quelli già esistenti. Nel giro di pochi giorni, però , l’app diventerà completamente inutilizzabile. Ciò significa, quindi, che per poter continuare ad utilizzare il servizio di messaggistica offerto da Facebook bisognerà essere in possesso di uno Smartphone con versioni successive ad Android 4.0.3 oppure di un iPhone con iOS 9 o successive.