cellulari

Negli anni ’80 il mercato della telefonia ha avuto un incredibile successo dato che le prime aziende telefoniche hanno lanciato in commercio i primi telefoni cellulari. Dispositivi piuttosto grossolani e poco pratici, ma comunque un mezzo di comunicazione stupefacente.

Aziende telefoniche come Nokia, Motorola, Apple ed Ericsson hanno sviluppato dei modelli importanti ad oggi, con delle caratteristiche altrettanto importanti. Ad oggi, infatti, questi modelli sono definiti da collezione e si presentano con un valore incredibile.
Ancora più incredibile, però, sono le tantissime persone affascinate da questo tipo di oggetti e disposte a sostenere cifre importanti pur di possedere il modello d’interesse. A questo punto, eccovi svelati i modelli che sono più ricercati.

Cellulari e anni ’80: i modelli che hanno fatto la storia

Tra i cellulari che hanno fatto la storia non può assolutamente mancare il primo cellulare sviluppato dalla Nokia: il Mobira Senator. Disponibile nei primi anni ’80 si presenta grossolano e poco pratico, simile ad una valigetta. Oggi questo modello è molto importante per il mondo del collezionismo, non per altro vanta un valore economico di 1.000,00 Euro.

Nella stessa lista compare il primo modello sviluppato dalla Motorola: il DynaTAC 8000X. Un cellulare dalle dimensioni ridotte rispetto al Mobira della Nokia, ma comunque sempre poco pratico. Ad oggi, anche questo modello vanta un valore di 1.000,00 Euro ed è molto difficile da trovare dato che Motorola a quei tempi ne ha lanciati in commercio soltanto 30.000 esemplari.

Un modello, invece, super costoso e ricercato è il T10 sviluppato dall’azienda Ericsson. Nelle varie aste online si presenta con un valore di 2.000,00 Euro se le condizioni estetiche sono buone.

Alla lista non poteva mancare il primo smartphone touch screen arrivato nei primi anni 2000: iPhone 2G. Il cellulare dell’azienda telefonica Apple vanta un valore di 1.000,00 Euro se le condizioni estetiche sono ottime e si presenta in buone condizioni.