cellulari

Negli anni ’80, ’90 e 2000 le aziende telefoniche come Nokia, Motorola, Ericsson o Apple hanno ideato e sviluppato telefoni cellulari di prima generazione che attualmente sono molto ricercati. I modelli in questione sono definiti da collezione per via delle loro caratteristiche importanti e uniche rendendoli, inoltre, molto costosi anche se dalle funzioni limitate.

Nel mondo del collezionismo ci sono tantissime persone affascinati da questi modelli e per alcuni cellulari sono disposti a sostenere cifre incredibili. Nel paragrafo successivo eccovi descritti alcuni nomi dei modelli più ricercati.

Cellulari di prima generazione: alcuni modelli hanno un valore economico incredibile

Aziende telefoniche come Nokia e Motorola hanno sviluppato i loro primi cellulari negli anni ’80 ed oggi i loro primo modello vale una vera e propria fortuna. Il Mobira Senator (Nokia) arriva sul mercato nel 1983 e anche se dalle grandi dimensioni e poco pratico si presenta nelle varie aste online con un valore economico di 1.000,00 Euro.
Il DynaTAC 8000X (Motorola) arriva sul mercato nel 1984, ma l’azienda telefonica ne lancia soltanto 30.000 esemplari. Difatti ad oggi è molto difficile da trovare, ma ha comunque un valore di 1.000,00 Euro.

A superare la Nokia e la Motorola, però, è l’azienda telefonica Ericsson con il suo primo modello di cellulare con uno sportellino che ne protegge i tasti quando non è utilizzato. Il T10 arriva sul mercato mobile nel 1999 e oggi è super ricercato nel mondo collezionismo vantando un valore di 2.000,00 Euro.

Nella lista si aggiunge anche il primo smartphone con schermo touch screen: l’iPhone 2G. Anche questo modello è piuttosto ricercato, ma il suo valore varia secondo le condizioni estetiche dai 200,00 Euro fino ad arrivare a 1.000,00 Euro.