Apple ha sorpreso i suoi sviluppatori oggi pubblicando un annuncio ufficiale dove si evince che presto saranno in grado di vendere le loro app su tutte le piattaforme, comprese, per il momento, le app che girano su macOS. Per i consumatori, acquistare un prodotto e poterlo riprodurre su più dispositivi, tra cui iPhone, iPad, Apple TV  o Mac, è una gran cosa. Gli sviluppatori, nel frattempo, saranno in grado di invogliare i clienti ad acquistare insieme Saranno inoltre in grado di sincronizzare più facilmente gli acquisti e gli abbonamenti in-app dei clienti su più piattaforme.

Apple afferma che il supporto per l’acquisto universale verrà implementato a marzo 2020.

In preparazione alle modifiche, le categorie di App Store saranno unificate su App Store per iOS e App Store per Mac, per rendere le app più “rilevabili”, afferma Apple.

Le categorie di App Store di Apple vengono raramente aggiornate, quindi anche questa è una notevole modifica che avrà un impatto su tutti gli sviluppatori, compresi quelli senza un pacchetto di app universali. Elencando la loro app in una nuova categoria, gli sviluppatori potrebbero avere una possibilità migliore di posizionarsi più in alto nell’elenco delle migliori app, rispetto alla concorrenza in una categoria esistente insieme a molte più app.

 

Aggiunte nuove categorie

Su iOS, gli sviluppatori saranno in grado di elencare la loro app in due nuove categorie: “Strumenti per sviluppatori” e “Grafica e design”.

Il Mac App Store sta guadagnando diverse altre categorie provenienti da iOS, tra cui “Libri”, “Cibo e bevande”, “Riviste e giornali”, “Navigazione” e “Shopping”.

Inoltre, le categorie “Fotografia” e “Video” sul Mac App Store verranno combinate in “Foto e video”, per una migliore sincronizzazione con iOS. E “Bambini” non sarà più una sottocategoria all’interno di “Giochi” sul Mac App Store.

La società inoltre afferma che gli sviluppatori possono scegliere di creare una nuova app per queste piattaforme utilizzando un singolo record di app in App Store Connect oppure di aggiungere piattaforme a un record esistente per sfruttare la nuova opzione di acquisto universale. La funzionalità sarà abilitata per impostazione predefinita per le app Mac Catalyst e resa disponibile anche per le app non Catalyst.