Blix, sviluppatore di BlueMail, aveva intentato causa contro Apple per la presunta rimozione ingiusta dell’app sullo store dell’iPhone e abuso del suo dominio sul mercato. La società ha ora approvato una nuova versione dell’app.

Una versione rivista di BlueMail è stata restituita sull’App Store, otto mesi dopo che è stata rimossa da Apple per quelle che si diceva fossero violazioni dei requisiti. Blix, lo sviluppatore dell’app, ha contestato questo fatto e sostenendo che sia stata rimossa ingiustamente, violando anche la tecnologia dell’azienda.

 

Tutto bene per il momento

“Siamo felici che gli utenti possano nuovamente ottenere BlueMail tramite il Mac App Store, ma sappiamo che questa non è la fine”, ha scritto Volach. “La nostra esperienza ha dimostrato che fino a quando il processo di revisione delle app non include controlli ed equilibri efficaci, Apple detiene troppo potere sui piccoli sviluppatori.”

Una soluzione potrebbe essere quella di includere membri e osservatori indipendenti esterni nel Consiglio di revisione delle app di Apple “, ha continuato,” proprio come il Consiglio di amministrazione di una società pubblica rappresenta i suoi azionisti “.

La versione di BlueMail ora su App Store è una nuova revisione che Blix ha presentato il 6 febbraio. Blix afferma, tuttavia, che l’aggiornamento non ha modificato gli elementi chiave dell’app che Apple aveva contestato