La FTC sta procedendo con indagini antitrust contro alcune delle più grandi aziende tecnologiche negli Stati Uniti.

L’agenzia spera di scoprire informazioni che non sono state comunicate alle agenzie antitrust ai sensi della legge Hart-Scott-Rodino. Tutte le società interessate forniranno informazioni e documenti sui termini, la portata, la struttura e lo scopo delle transazioni che hanno avuto luogo tra il 1 ° gennaio 2010 e il 31 dicembre 2019.

Non è ancora chiaro se alcune o tutte le acquisizioni di Apple debbano essere riesaminate.

L’indagine ha lo scopo di aiutare l’FTC a comprendere l’attività di acquisizione di grandi aziende tecnologiche e ottenere informazioni su come le aziende gestiscono le transazioni di segnalazione alle agenzie antitrust. Stanno anche studiando se le grandi aziende si stanno impegnando in pratiche anticoncorrenziali acquistando concorrenti nascenti o potenziali.

Le società di tecnologia digitale sono una parte importante dell’economia e della nostra vita quotidiana“, ha dichiarato Joe Simons, presidente della FTC. “Questa iniziativa consentirà alla Commissione di esaminare più da vicino le acquisizioni in questo importante settore e anche di valutare se le agenzie federali stiano ricevendo adeguata comunicazione delle transazioni che potrebbero danneggiare la concorrenza. Ciò ci aiuterà a continuare a mantenere aperti e competitivi i mercati delle tecnologie a beneficio dei consumatori “.

 

Una presunta collabroazione con Spotify

Il presidente Simons ha affermato che sarebbe aperto all’idea di rompere le grandi aziende tecnologiche come Apple annullando le fusioni, se si determina che grandi entità come Facebook stanno danneggiando la concorrenza in tutto il settore tecnologico nel suo complesso essendo troppo dominanti.

Apple è stata messa a fuoco per pratiche anticoncorrenziali in passato. Spotify ha affermato che Apple offre a Apple Music un trattamento preferenziale con l’integrazione di Siri e Home Pod. Sostengono inoltre che il taglio degli acquisti del 30 percento di Apple su app store, come un abbonamento Spotify, renda difficile per l’azienda realizzare un profitto.