Un brevetto Apple pubblicato oggi rivela un’idea per un sistema in grado di rilevare automaticamente i dispositivi domestici intelligenti e potenzialmente configurarli per la stanza in cui si trovano (fonti tramite Patently Apple).

Come sottolinea Apple nel brevetto, ora ci sono molti buoni dispositivi e tecnologie per la casa intelligente disponibili sul mercato. Ma può essere molto difficile configurare effettivamente tutti i  dispositivi per creare una casa intelligente completamente integrata, a causa di fattori come diversi tipi di protocolli wireless, tipi di connettore, dispositivi incompatibili tra i fornitori e altro ancora. Apple ha brevettato un sistema che potrebbe semplificare il collegamento di tutti i dispositivi intelligenti riuscendo a rilevare  in quale spazio si trova e autenticandolo per l’uso. “Il sistema dovrebbe rilevare automaticamente un nuovo dispositivo intelligente e in quale stanza si trova”

 

Un nuovo modo di vedere la SMART HOME

In teoria, se hai installato un interruttore della luce intelligente nella tua sala da pranzo, questo sistema potrebbe visualizzare immediatamente l’interruttore nell’app Home sul tuo iPhone e identificarlo automaticamente come un interruttore della luce per la tua sala da pranzo.

Il brevetto descrive anche un sistema in cui una “unità host” per questa tecnologia potrebbe rilevare altre unità installate intorno alla tua casa per generare automaticamente una planimetria, rilevare oggetti inanimati come i divani per sapere dove sono e persino sapere quando stai passeggiando per casa tua. Il sistema lo farebbe con sensori di tempo  (ToF) per ottenere dati di profondità 3D della stanza e una tecnologia di segnale come le onde radio a banda ultra larga (UWB) da collegare all’unità host. Se questi termini ti sembrano familiari, potrebbe essere perché Apple sembra sta sviluppando questa tecnologia già da tempo: si dice che gli iPhone 2020 abbiano una fotocamera ToF e che l’iPhone 11 e 11 Pro abbiano già le radio UWB grazie al nuovo chip U1.