La TV di YouTube ha smesso di accettare nuove iscrizioni tramite abbonamenti in-app su iPhone e iPad qualche tempo fa, e ora ha deciso che ha avuto abbastanza da dividere le entrate di abbonamento dal suo servizio TV con Apple. Come notato da MacRumors, l’azienda sta inviando un’e-mail ai clienti di YouTube TV con un avvertimento che prevede di eliminare gradualmente il supporto per i pagamenti in-app a marzo. Successivamente, i proprietari dei dispositivi Apple dovranno abbonarsi a YouTube TV tramite un browser web.

Ti verrà addebitata la fattura per un ultimo mese di servizio, quindi l’abbonamento per l’acquisto in-app verrà annullato automaticamente alla data di fatturazione successiva al 13 marzo 2020“, si legge nell’email. Quindi YouTube preferirebbe rischiare di perdere completamente questi spettatori, e non vi è alcuna garanzia che si impegneranno a registrarsi di nuovo dopo essere stati tagliati fuori, piuttosto che dare a Apple un pezzo del loro abbonamento mensile.

 

Il colosso dello streaming si tira indietro

Altri servizi di streaming TV come Sling TV e Hulu con Live TV non offrono abbonamenti in-app.

Un numero crescente di servizi popolari, tra cui Spotify, ha smesso di accettare nuovi abbonamenti attraverso acquisti in-app. Ma nel caso di Spotify, la società consente ai clienti esistenti di continuare a pagare tramite Apple.

I termini per gli sviluppatori richiedono una suddivisione dei guadagni del 70/30 nel primo anno di pagamento tramite l’App Store. Dopodiché, lo sviluppatore ottiene l’85% e Apple il 15. La TV di YouTube costa regolarmente 49,99, ma agli abbonati che pagano tramite Apple devono pagare un ulteriore somma, circa 54,99.