Una delle cause legali attuali di Apple è con il suo ex capo architetto della sezione sviluppo chip, Gerard Williams. In una recente udienza per il caso, Williams ha affermato che Apple ha reclutato dipendenti dalla sua nuova startup Nuvia e che la causa è stata utilizzata per “soffocare la creazione di nuove tecnologie e soluzioni da parte di una nuova impresa”.

Williams ha lasciato la società all’inizio dell’anno scorso dopo aver trascorso nove anni nel ruolo di capo architetto per lo sviluppo di nuovi chip. Lo scorso autunno abbiamo appreso che la sua nuova startup, Nuvia, era focalizzata sulla produzione di chip per grandi data center con l’obiettivo di offrire maggiore efficienza e sicurezza rispetto ai prodotti esistenti nello spazio da aziende come Intel e AMD.

Poi, a dicembre, è arrivata la notizia che Apple ha intentato una causa contro Williams per aver pianificato la sua nuova attività mentre era ancora in Apple e ha anche spronato i dipendenti Apple per Nuvia. Nelle udienze preliminari, Apple ha vinto due volte, mentre Williams ne ha vinto uno.

 

Non finisce qui

Gerard Williams III, che ha co-fondato Nuvia Inc. dopo aver lavorato come architetto di chip leader per Apple fino a febbraio 2019, sostiene che la causa di Apple è stata progettata per “soffocare la creazione di nuove tecnologie e soluzioni da parte di una nuova attività e ridurre la libertà di gli imprenditori a cercare un lavoro più appagante “, questo recita il tribunale.

Apple “mira a dissuadere impropriamente i suoi dipendenti dal fare anche preparativi preliminari e legalmente protetti per formare una nuova attività, sia competitiva che di altro tipo”, ha dichiarato Williams nel deposito presso il tribunale di San Jose, in California.

Potrebbe passare un po di tempo prima che ci sia un vero e proprio verdetto sul caso, ma qualunque sia il risultato, un avvocato ha affermato che la sentenza sarà “rivoluzionaria”.