Il sito riporta di FastCompany rivela che Apple ha “rifiutato” il design per il modulo antenna 5G fornito da Qualcomm perché è troppo ingombrante per il “design industriale elegante che Apple vuole per il nuovo telefono”.

Ultimamente l’insider del settore Ming-Chi Kuo ha rivelato alcune notizie deludenti sui piani di Apple per la tecnologia 5G all’interno dell’iPhone 12. In un rapporto raccolto da 9to5Mac, la società sembra che abbia cancellato i suoi piani ambiziosi di includere sei amplificatori di potenza per reti 5G. Kuo afferma che il progetto si rifarà solo uno o due amplificatori, il che significa la fine del supporto uplink MIMO 2×2 e prestazioni 5G più lente. Ho il sospetto che la scommessa di Apple qui sia che gli acquirenti non noteranno una differenza negli scenari del mondo reale dato che l’implementazione di base del 5G in uno smartphone può comportare aumenti di velocità drammatici rispetto al 4G.

Una scommessa che potrebbe rivelarsi fatale

Ma nonostante questo, la sfida della società di farlo in soli quattro mesi è immensa (gli iPhone iniziano le loro prime produzioni a giugno). La società potrebbe aver acquistato la divisione modem di Intel l’anno scorso, ma Intel l’ha venduta perché ha lottato per creare un modem 5G efficiente per competere con Qualcomm. Non è un caso che Apple abbia firmato un accordo di 5 anni pluriennale con Qualcomm dopo aver acquistato la divisione Intel.

Inoltre, come sottolinea Fast Company, “le antenne 5G sono difficili”. Questo perché il 5G utilizza frequenze più elevate che sono molto più sensibili con meno margine di errore rispetto al 4G o 3G.