tempeste solari

Le tempeste solari sono fenomeni di disturbo della magnetosfera terrestre, di carattere temporaneo, causate dall’attività solare e rilevabile dai megnetometri in ogni punto della Terra. Durante una tempesta solare il Sole produce forti emissioni di materia dalla sua corona che generano un forte vento solare. Le particelle liberate durante una raffica di vento solare impattano il campo magnetico terreste.

Talvolta, però, le tempeste solari sprigionano una tale energia da poter creare problemi al nostro Pianeta. Infatti, potrebbero interagire con i satelliti o con altre apparecchiature elettriche posizionate sulla superficie terrestre. Fino a non molto tempo fa si credeva che questi fenomeni fossero un qualcosa di raro oggi, invece, sappiamo che non è proprio così. Infatti, secondo uno studio recentissimo pubblicato sulla rivista Geophysical Research Letters, si verificano con notevole assiduità.

Con quale frequenza si verificano le tempeste solari?

I ricercatori del British Antartic Survey, nel loro studio, hanno preso in considerazione i cambiamenti del campo magnetico terrestre avvenuti dal 1868 ad oggi. L’analisi ha esaminato, in modo particolare, i picchi più alti, cioè quelli che coincidevano con le tempeste solari di intensità maggiore. Dall’analisi, gli studiosi hanno evidenziato che le più gravi si sono verificate ben 42 volte negli ultimi 150 anni. Invece, delle tempeste solari estreme, cioè quelle che possono causare anche interruzioni della corrente elettrica sulla Terra o danni ingenti alle apparecchiature elettriche, i ricercatori ne hanno individuate una ogni 25 anni. Dunque, le tempeste solari non sono in realtà fenomeni così rari come si pensava in passato.

Richard Horne, uno degli autori dello studio, sostiene che si tratta di fenomeni inaspettati, imprevedibili e quelle estreme possono verificarsi molto più spesso di quanto stimato in precedenza. Infatti, a fronte dei risultati ottenuti dall’analisi dei cambiamenti del campo magnetico terreste, lo stesso Dottor Horne ha affermato:

«Non lasciarti ingannare dalle statistiche. Può succedere in qualsiasi momento. Semplicemente non sappiamo quando».