concept

L’energia proveniente dal Sole e dal vento rappresentano attualmente delle formidabili fonti di energia rinnovabili che trovano numerose applicazioni. Basti pensare alle celle fotovoltaiche o ai pannelli solari mediante i quali l’uomo riesce a ricavare energia sfruttando la luce del Sole. Oppure, grandi mulini (pale eoliche) sfruttano l’energia del vento e la trasformano in energia meccanica che, a sua volta, può essere utilizzata per produrre energia elettrica. Alcuni ricercatori svizzeri hanno pensato di realizzare un concept nuovo che migliori e renda più efficace la conservazione di queste due forme di energia, utilizzando un sistema piuttosto innovativo.

Infatti, studiosi svizzeri facenti parte della startup Energy Vault hanno proposto la realizzazione di questo meccanismo di conservazione dell’energia. Lo studio è stato pubblicato su due riviste, Futurism e il Wall Street Journal. Il nuovo sistema prevede l’immagazzinamento dell’energia eolica e solare in enormi torri che vedono il posizionamento sulla loro cima di mattoni da 35 tonnellate di peso. Questi “mattoni” posti in cima a queste torri, permettono la conservazione o il rilascio di energia, attraverso la sola forza di gravità. Delle gru, alimentate da queste forme di energia e poste alla sommità delle torri, posizionano i mattoni  .

Ecco come funziona il nuovo concept per la conservazione dell’energia solare ed eolica

Nel momento in cui l’energia abbonda, le gru sollevano i blocchi di mattoni mediante specifici calcoli eseguiti da un software realizzato su misura. Quando l’elettricità è richiesta perché non ce n’è in abbondanza, i blocchi possono andare in caduta libera. In tal modo, sotto l’effetto della semplice forza di gravità, si alimenterà un generatore elettrico interno alla torre stessa.

Nel video che segue possiamo assistere ad una straordinaria simulazione del funzionamento del concept sviluppato dalla startup svizzera.

L’azienda produttrice di questo nuovo concept prevede che solo 20 torri siano in grado di fornire una quota di energia sufficiente per soddisfare i bisogni di 40.000 famiglie. Questo sistema altamente innovativo riprende il concept delle centrali idroelettriche che possiedono impianti di accumulo.