peste

Le epidemie di peste sono state davvero numerose nel corso dei secoli ed hanno provocato un numero di vittime davvero impressionante. Ognuno di noi, per sentito dire o perché lo ha studiato, sa che le vittime della peste nera venivano sepolte tutte insieme all’interno di fosse comuni. Una delle più gravi epidemie di peste è stata quella della cosiddetta Morte Nera. Si tratta di una delle peggiori pandemie di peste che colpì la popolazione europea tra il 1346 ed il 1353 provocando milioni di morti.

Proprio in relazione alla pandemia di peste del ‘300, alcuni archeologi dell’Università di Sheffield hanno eseguito una scoperta. Il team di scienziati, infatti, ha ritrovato un sito di fosse comuni con vari resti di scheletri umani risalenti a quel periodo nei pressi di un ex ospedale monastico del XIV secolo a Lincolnshire. Nella fossa ritrovata, gli archeologi hanno rinvenuto 48 scheletri, 27 dei quali erano di bambini.

Questa scoperta ha sicuramente dei risvolti importanti a livello nazionale poiché fosse comuni relativa alla morte nera del 1346-1353 sono abbastanza rare in Gran Bretagna. Gli unici due siti simili risalenti allo stesso periodo storico si trovano in due cimiteri storicamente documentati nei pressi di Londra.

Hugh Willmott del Dipartimento di Archeologia dell’Università di Sheffield ha affermato:

«Questa scoperta avvenuta in una delle zone più rurali dell’Inghilterra ha in sé qualcosa di sensazionale. Infatti, essa fa luce sulle reali difficoltà incontrate da una piccola comunità mal preparata ad affrontare una minaccia così devastante».

Il batterio responsabile della peste scovato tramite l’analisi del DNA dei resti trovati nella fossa comune

Le analisi del DNA hanno permesso di dimostrare che si trattava realmente di fosse comuni. Mediante tali analisi, infatti, gli archeologi hanno evidenziato la presenza del batterio Yersinia pestis, agente eziologico di questa devastante patologia infettiva.

Nel video che segue possiamo osservare le varie fasi di lavoro degli archeologi che hanno condotto alla scoperta del sito in cui si trovano le fosse comuni.