Il colosso americano Apple ha recentemente deciso di spiegare come si può disinfettare efficacemente iPhone e iPad. Finalmente arrivano alcune indicazioni su come comportarsi in questo periodo nero per l’Italia.

La guida si rivolge a tutti gli utenti che possiedono da Mac portatili ai computer fissi, dagli schermi alle periferiche, agli AirPod agli Apple Watch. Senza dimenticare iPod, iPad e iPhone con relative cover. Scopriamo insieme i dettagli.

 

Apple ci spiega come disinfettare i nostri dispositivi

Durante queste settimane di emergenza coronavirus, si è parlato tanto dell’importanza di prestare la massima attenzione al rispetto di norme igieniche, un esempio è lavarsi le mani spesso o starnutire all’interno del gomito. Non tutti sanno probabilmente che oggetti di uso comune come gli smartphone, tablet ed altro, possono essere portatori di migliaia di germi e batteri.

Apple di conseguenza ha deciso di inserire sul proprio sito ufficiale una nuova sezione chiamata “come pulire i prodotti Apple” con le indicazioni ufficiali per disinfettare al meglio i nostri dispositivi senza correre il rischio di danneggiarli. Utilizzando una salvietta con il 70% di alcool isoproprilico o salviette disinfettanti di marca Clorox, potete pulire delicatamente le superfici dure e non porose dei prodotti.

Non utilizzate la candeggina ed evitate che l’umidità penetri nelle aperture e non immergere il prodotto in prodotti detergenti. I due prodotti indicati dall’azienda, l’alcol isoproprilico  e le salviette Cloros, sono rispettivamente un composto molto più delicato rispetto all’alcool etilico. Utilizzate solamente un panno morbido e privo di pelucchi, scollegate qualsiasi tipo di alimentazione e non utilizzare spray, candeggina o abrasivi. Come anticipato precedentemente, questa procedura è utilizzabile dai Mac portatili ai computer fissi, passando per periferiche ed accessori come cover e cavi per l’alimentazione.