enelSe siete utenti che utilizzano Enel energia, fate attenzione poiché di recente ha iniziato a girare sul web una email phishing che è stata in grado di raggirare molte persone che non hanno prestato sufficiente attenzione a quello che stavano leggendo. Può essere normale non rendersi conto di stare subendo una truffa quando leggiamo nei messaggi nomi come Enel, che tendono a farci fidare data la loro credibilità eppure esistono delle maniere per rendersi conto dei tentativi di truffa prima ancora di cascarci.

Ecco di che tipo di truffa stiamo parlando e come possiamo evitare di essere raggirati

Vi riportiamo di seguito un esempio una mail firmata Enel energia, ma scritta da un truffatore, il quale tenta di convincere l’utente in questione a pagare del denaro con una scusa:

Gentile Cliente,
abbiamo notato una fattura non pagata sull’ultima fattura № 02003445489738901-Scadenza-25/12/2019 di 49,67 € la società ENEL informa che il servizio energia sarà sospeso dal 31/12/2019.

Per risolvere questo problema inviamo nuovamente la fattura
Cordiali saluti,

Enel Energia

Avrete notato che la spiegazione che compare in questo messaggio è molto generica e poco specifica. Questo può essere il primo indizio che una simile email non sia veritiera. Inoltre, come nella maggioranza delle altre truffe in cui criminali si spacciano per aziende in realtà non hanno nulla a che vedere con l’accaduto, in nessun caso una comunicazione così importante arriva attraverso una email, né tantomeno un sms. Laddove si parla di denaro, questi mezzi non sono mai utilizzati dalle compagnie importanti. Un’altra cosa che potrebbe esservi utile è fare molta attenzione alla grammatica dei messaggi. Spesso vengono scritti distrattamente e contengono errori di battitura e talvolta veri e propri errori di italiano.