Sembra che Apple si aspetti una maggiore interruzione dello shopping nei suoi negozi fisici a causa della pandemia da COVID-19.

All’inizio di questa settimana, in un comunicato stampa, il produttore di iPhone ha dichiarato che avrebbe chiuso i negozi al di fuori della Cina fino al 27 marzo. Una nota sul suo sito web ora dice che l’arresto è a tempo indeterminato. Apple scrive che i negozi “sono chiusi fino a nuovo avviso”, per lo meno sta segnalando ai clienti di aspettarsi interruzioni continue per il suo commercio al dettaglio.

Coloro che desiderano acquistare prodotti Apple sono invitati a fare acquisti sul sito web. Anche il servizio e l’assistenza sono offerti online o via telefono.

 

Ecco l’evoluzione dei fatti

Abbiamo contattato Apple per chiedere conferma di una modifica delle norme.

Nella sua missiva del 13 marzo, la società ha scritto che si è impegnata a pagare tutti i suoi lavoratori ad ore come se i negozi fossero rimasti aperti, e ha anche detto che stava espandendo le sue politiche di congedo per “accogliere le circostanze di salute personale o familiare create da COVID-19”.

Ieri sei contee della Bay Area hanno emesso un “rifugio sul posto” per limitare la potenziale diffusione del nuovo coronavirus. Ulteriori misure sembrano probabili nei prossimi giorni.

Numerosi paesi dell’Unione Europea hanno già ordinato la chiusura di negozi non essenziali, dando istruzioni ai residenti di rimanere a casa a meno che non debbano avventurarsi per ottenere forniture essenziali o non debbano lavorare, non potendo lavorare da casa.