Apple ha annunciato che le configurazioni standard del suo Mac mini avranno ora il doppio della quantità di spazio di archiviazione disponibile, rispetto ai vecchi terminali. La configurazione di base che parte da 799 dollari per la fascia computer ora include 256 GB di spazio di archiviazione, mentre la configurazione da 1.099 dollari ha 512 GB. Apple ha annunciato la modifica insieme al suo nuovo MacBook Air e iPad Pro.

L’attuale versione di Mac mini è stata rilasciata per la prima volta a novembre 2018, con alcune memorie incluse nel prezzo che partono da 128 GB per il modello base. Se hai bisogno di più spazio di archiviazione, puoi aggiungere un SSD da 2 TB per soli 800 dollari.

Una rivoluzione di porte USB

Quando è stato esaminato il Mac mini, è stata apprezzata soprattutto la sua vasta gamma di porte (che include quattro porte USB-C Thunderbolt 3, due porte USB 3.0, una porta HDMI 2.0 e jack per cuffie ed Ethernet), nonché il design e le rifiniture generali. Tuttavia, si sono riscontrati alcuni problemi con le prestazioni della GPU, che lo hanno reso inadatto a determinati carichi di lavoro.

Questo ultimo aggiornamento non cambia nulla sulla configurazione della GPU, ma andrà a beneficio delle persone che vogliono acquistare il Mac mini da utilizzare come media server o altre attività di archiviazione. Le nuove opzioni di archiviazione sono ora disponibili sul sito di Apple. Per ogni info sull’acquisto, ricordiamo inoltre che tutti gli ordini verranno presi in carico solo online, causa pandemia COVID-19.