estinzione di massa

I coralli pietrosi sono specie di coralli molto importanti poiché costituiscono un ecosistema che fornisce alimenti e riparo a moltissime specie marine oceaniche. Ma questi splendidi esemplari si stanno preparando ad un probabile, drammatico e nuovo evento di estinzione di massa.

Numerosi ricercatori hanno infatti scoperto che queste specie di coralli cominciano a manifestare alcune caratteristiche molto simili a quelle acquisite durante la loro ultima grande estinzione di massa, verificatasi circa 66 milioni di anni fa. Tali antiche caratteristiche gli scienziati le hanno individuate mediante l’analisi dei fossili che questi coralli hanno lasciato nei mari. Dal confronto dei fossili con i dati inseriti nella lista rossa dell’international Union for Conservation of Nature (IUCN), i ricercatori hanno trovato risposte davvero sconcertanti. I dati appaiono sulla autorevole rivista Scientific Reports.

L’estinzione di massa si avvicina: ecco cosa stanno affrontando i coralli

Infatti, dopo le analisi, David Gruber, biologo marino di Graduate Center, CUNY e Baruch College, ha affermato che i coralli si stanno preparando ad evitare una nuova estinzione di massa. I coralli sembrano stiano affrontando una diminuzione del 18% delle colonie, del 18% della fotosimbiosi e una riduzione del 12% nell’occupazione degli habitat poco profondi. Inoltre, gli scienziati hanno notato che i coralli pietrosi crescono più lentamente e ciò, rappresenta una strategia che aumenta le loro possibilità di sopravvivenza.

Gli studiosi credono che il tempo di recupero dei coralli pietrosi, dopo un’estinzione di massa, sarà di 2-10 milioni di anni. Nonostante ciò, gli esemplari che riusciranno a sopravvivere non saranno più come quelli presenti oggi. Infatti, non potranno “costruire” scogliere come quelle della famosissime barriere coralline. Essi saranno piccoli, vivranno in colonie piccole e a crescita lenta e vivranno a maggiori profondità.

I coralli sono specie di fondamentale importanza. Se un giorno dovessero davvero scomparire, l’ecosistema marino ne risentirebbe tantissimo e tutti i suoi abitanti dovranno riuscire ad adattarsi per reagire al meglio a tale perdita.