L’emergenza Coronavirus ha ormai assunto caratteri mondiali, dato sottolineato dalla classificazione della calamità in corso come pandemia da parte dell’OMS.

Una volta rilasciata tale dichiarazione da parte dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, abbiamo assistito ad una reazione a catena di effetti, fatti di provvedimenti incentrati a tutelare la salute della popolazione e contenere il virus.

Ovviamente tutti ne hanno risentito, anche il mondo delle serie TV, che ha visto l’interruzione delle riprese in corso di numerose serie famose, tra cui appunto quella dedicata al satana impersonato da Tom Ellis, Lucifer 5.

Una decisione giusta e obbligata

Alla base dell’interruzione abbiamo un decreto governativo dello stato della California, il quale vieta gli assembramenti che superino le 50 persone.

Ovviamente questo ha avuto delle ripercussioni su numerose serie TV in produzione, tra cui Riverdale 4 (girato a Vancouver e bloccato per positività di un membro del team), Grey’s Anatomy 16 (il cui set è a Los Angeles) e Carnival Raw 2.

Alla lista, purtroppo per i fan, dobbiamo aggiunger anche Lucifer 5, notizia resa ancora più sconfortante dall’annuncio di TV Line che, il cast capitanato da Tom Ellis, stava per iniziare le riprese di quello che sarebbe dovuto essere l’ultimo episodio della quinta stagione.

Non sappiamo se e quando le riprese riprenderanno, dal momento che molto ruoterà attorno all’evolversi della situazione d’emergenza, come giusto che sia.

Un vero peccato non c’è che dire, dal momento che Warner Bros, stava per concludere un importante contratto di rinnovo per la produzione di una sesta stagione, tutto ovviamente finito in stand-by.

Non rimane dunque che perseverare con pazienza, attendendo e sperando in primis che l’emergenza globale finisca nel modo migliore.