Negli scorsi giorni abbiamo parlato di una probabile nuova funzione che potrebbe sbarcare sull’applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp nei prossimi aggiornamenti.

Stiamo parlando dell’autodistruzione dei messaggi, che all’inizio fu pensata solamente per i gruppi, in modo che l’amministratore potesse “pulirli” dai tanti messaggi inviati. Scopriamo insieme come potrebbe funzionare.

 

WhatsApp: il funzionamento della probabile funzionalità di autodistruzione dei messaggi

La funzione è molto conosciuta sull’applicazione Telegram, che permette a tutti gli utenti di iniziare una chat segreta, impostando un timing per la distruzione dei messaggi una volta letti dal destinatario. Sull’applicazione WhatsApp, secondo le ultime indiscrezioni, dovrebbe sbarcare con il prossimo aggiornamento. Questa funzione permetterebbe di eliminare in modo automatico le chat inviate.

Come ben sapete è già possibile eliminare i messaggi inviati, o prima che il destinatario li legga, entro quindi 7 minuti dall’invio a meno che il destinatario non l’abbia già letto. In questo caso però a quest’ultimo apparirà un messaggio con il testo “il messaggio è stato cancellato”, invitandolo a chiedere cosa avevamo bisogno. L’autoeliminazione servirebbe a tutt’altro, entrambi gli utenti sarebbero a conoscenza del fatto che, una volta leggi, i messaggi andranno ad eliminarsi automaticamente.

Più precisamente l’opzione in questione è denominata “Disappearing messages” ed è utilizzabile da tutti gli utenti iscritti alla versione beta di WhatsApp, in particolare la versione Android che risponde al numero 2.20.83 e 2.20.84. L’applicazione app permette all’utente di scegliere tra un intervallo di tempo che va da 5 secondi fino a un’ora e addirittura un anno per l’eliminazione automatica di un messaggio inviato. Non sappiamo ancora se sbarcherà prima per i gruppi e successivamente per le chat singole o insieme. Non ci resta che attendere ancora qualche giorno per scoprirlo.