L’emergenza Coronavirus sembra proprio non voler risparmiare nessun ambito della nostra società, non a caso proprio tutti stanno risentendo della pandemia in corso.

Ovviamente il campo più colpito è quello sanitario, che si torva a dover affrontare una delle crisi più devastanti della storia.

Ma indirettamente, un po’ tutti stanno pagando dazio, anche il mondo delle serie tv, le quali una dopo l’altra, stanno cadendo sotto i colpi del virus.

Anche The Witcher si aggiunge alla lista

A quanto pare la lista di serie tv in produzione interrotte a causa del virus non fa altro che aumentare, dopo il forfait di Riverdale 4, Grey’s Anatomy 16 e Lucifer 5, anche The Witcher ha dovuto arrendersi.

Netflix ha deciso di interrompere le riprese della tanto attesa seconda stagione per due settimane, il motivo è presto detto seppur invisibile, il Coronavirus.

La serie tv ha cercato di resistere in tutti i modi alla pandemia che a macchia d’olio si sta distribuendo sul globo, ma dopo i provvedimenti governativi, ha dovuto chiudere i battenti.

Infatti la decisione è stata presa a seguito di un decreto governativo, che ha obbligato Netflix a dover sospendere tutte le sue riprese, da quelle svolte in Nord America a quelle sul suolo della Gran Bretagna.

Un colpo difficile da digerire, dal momento che le riprese erano iniziate da solo un mese e Netflix, nota piattaforma di streaming, contava di poter distribuire i nuovi episodi già da inizio 2021.

Ora però è l’incertezza a regnare sovrana, dal momento che molto dipenderà dall’evolversi della situazione inerente l’emergenza, la quale proprio non sembra aver intenzione di placarsi.