Secondo le ultime notizie, le riprese inerenti alla sesta stagione della tanto amata serie TV Peaky Blinders sono state interrotte a seguito della pandemia di nuovo coronavirus.

La serie TV è creata da Steven Knight e presentata per la prima volta in anteprima nel 2013 in Inghilterra. Lo show, per chi ancora non lo conoscesse, si svolge nella cittadina di Birmingham, in Inghilterra. Scopriamo i dettagli.

 

Peaky Blinders 6: interrotte le riprese a causa del nuovo coronavirus

La prima puntata è ambientata diversi mesi dopo la fine della prima guerra mondiale e la trama si concentra sulla figura dell’ambizioso Thomas Shelby, interpretato dal grande Cillian Murphy. La banda di quest’ultimo attira l’attenzione di un ispettore capo investigativo, interpretato da Sam Neil, che ha molta esperienza nella gestione di elementi indesiderati della società.

Nonostante il drama criminale abbia spostato l’attenzione narrativa nel corso degli anni e delle stagioni, ha costantemente ricevuto elogi dalla critica e moltissimi riconoscimenti. Qualche ora fa però il giornate The Guardian ha dichiarato che le riprese della sesta stagione sono state interrotte a causa della pandemia di nuovo coronavirus. Come Peaky Blinders anche tantissime altre serie sono state interrotte.

Una si intitola Line of Duty, dal genere procedurale poliziesco, che ha interrotto le riprese della sesta stagione. Insieme, costituiscono due programmi molto popolari della televisione britannica. D’altronde queste decisioni sono state prese mentre la produzione cinematografica televisiva del Regno Unito inizia a concludersi, come risposta alla pandemia del coronavirus. Di recente un portavoce della BBC ha spiegato la decisione e anche affermato che stanno cercando consigli da alcuni esperti su come procedere in futuro.