Un uomo californiano che ha dichiarato di aver perso 1 milione in un attacco di scambio SIM ha intentato una causa contro AT&T. Secondo WMC Action News, l’uomo ha ricevuto una notifica sul suo iPhone di una richiesta di prelievo da uno dei suoi istituti finanziari, a quel punto ha perso il servizio del telefono. Quella notte, i ladri hanno svuotato i suoi conti della maggior parte dei suoi risparmi.

L’hacking è stato rintracciato nell’allora ventunenne e star dei social media Nicholas Truglia, che è stato successivamente accusato di numerosi crimini informatici. Ora, il californiano sta citando in giudizio AT&T, i cui servizi telefonici stava utilizzando in quel momento.

Prima che il coronavirus chiudesse gli Apple Store della nazione, due uomini di New York furono arrestati per aver rubato da uno Store nella periferia di Chicago a fine febbraio. Secondo quanto riferito dalla polizia di Chicago, i due uomini hanno rubato 9.600 dollari di orologi Apple e 2.400 dollari di AirPods dal centro commerciale Orland Square nell’Illinois. Inoltreono stati accusati di furto di reati e di resistenza alla polizia.

Un caso dopo l’altro

Un taccheggiatore seriale a Leicester, invece, nel Regno Unito, ha rubato con successo un Apple Watch da un Apple Store comportandosi come se stesse facendo una telefonata. Secondo Leicester Live, il furto è avvenuto lo scorso novembre ma è stato descritto in tribunale all’inizio di marzo. L’uomo è stato arrestato dopo aver venduto l’orologio su Facebook e questo ha portato alla sua decima condanna a vita per furto.

Un negozio di iPhone autorizzato a Bangalore, in India questa volta, è stato derubato di 54 telefoni. Inoltre, poiché i ladri hanno anche rubato il registratore digitale dall’impostazione CCTV del negozio, la polizia non è stata in grado di risolvere il crimine. Il Times of India scrive che i dipendenti hanno scoperto il furto la mattina seguente.