A seguito di una sentenza europea nel 2016, Apple ha pagato 14,4 miliardi di dollari di tasse arretrate all’Irlanda, e i politici irlandesi hanno fatto una campagna per spenderlo per la risposta del coronavirus del paese.

La leader dell’opposizione Sinn Fein Mary Lou McDonald, questa settimana ha affermato che il governo irlandese potrebbe “giusto in questo momento” utilizzare i fondi di Apple. Ha sostenuto che potrebbe essere usato per aiutare il sostegno al reddito per le persone che sono state costrette a lasciare il lavoro.

 

Il denaro potrà essere speso in tempo a discapito della burocrazia?

“Mary Lou McDonald dovrebbe conoscerlo meglio”, ha detto Varadkar all’emittente irlandese RTE. “Il denaro di Apple è in un conto di deposito a garanzia ed è lì che viene detenuto fino a quando la Commissione Europea non deciderà dove andare quel denaro”.

“I tribunali europei decideranno se quel denaro appartiene a Apple o potrà esser utilizzato dai commissari irlandesi e quindi distribuito tra le contee d’Europa”, ha continuato. “Non è denaro nostro ed è ora davanti ai tribunali.”

Il denaro continua a essere trattenuto in garanzia mentre Apple e lo stesso governo irlandese si appellano contro la decisione dell’UE. Un risultato finale potrebbe potenzialmente richiedere anni in più e, nel frattempo, Tim Cook ha sostenuto la radicale riforma fiscale in tutto il mondo.