Possiamo finalmente annunciarvi che la serie TV Peaky Blinders è finalmente stata confermata per una sesta stagione e, il creatore Steven Knight ha materiale anche per un settimo ciclo di episodi, nel caso.

Al momento non ci resta che scoprire se la piattaforma di contenuti in streaming Netflix ne approverà il rinnovo, nonostante possiamo ipotizzare un risvolto positivo, considerando che lo show ha una popolarità molto alta, anche in Europa.

 

Peaky Blinders: ci sarà anche una sesta stagione della serie TV britannica

Il sesto capitolo è attualmente in produzione, anche se negli scorsi giorni abbiamo ricevuto la notizia che il colosso dello streaming, come anche molte altre piattaforme, ha deciso di interromperne le riprese a causa dell’emergenza del nuovo coronavirus e non è possibile gettare ipotesi, almeno al momento, sul debutto dei nuovi episodi inediti.

Nel frattempo, Knight ha rilasciato un’intervista con l’intenzione di svelare qualche dettaglio sul protagonista e sul futuro dello show. Ecco le sue parole ufficiali: “La destinazione dell’intero show è sempre stata l’inizio della Seconda Guerra Mondiale, perciò la serie non è altro che la storia della famiglia tra le due guerre. Voglio davvero concludere con Tommy che sta bene. Voglio che Tommy passi tra i buoni e dalla parte degli angeli. C’è una lezione da imparare e porterà con sé un messaggio positivo, ma c’è ancora parecchia oscurità da attraversare prima“.

Le prime 5 stagioni della serie in questione sono attualmente disponibili sul catalogo della piattaforma di streaming e, dato che al momento il colosso non permette di richiedere i 30 giorni di prova gratuita, per vederle sarà necessario scegliere uno degli abbonamenti proposti. Nel finale dell’ultima stagione siamo rimasti a Tommy Shelby che decide di puntarsi una pistola alla tempia mentre è da solo in un campo. Considerando le dichiarazioni del creatore dello show, ci sono poche possibilità che abbia premuto il grilleto, ma non possiamo escludere un colpo di scena.