Nelle ultime ore l’analista Ming-Chi Kuo, che molto spesso prevede le mosse di Apple, si è espresso riguardo la fotocamera dell’attesissimo iPhone 12 che dovrebbe essere presentato nel mese di settembre 2020.

Proprio ieri abbiamo scoperto che il dispositivo in questione sarà presentato a settembre, l’azienda ha fatto sapere che, nonostante i ritardi sulla produzione degli scorsi giorni, ha intenzione di recuperare nei prossimi mesi. Scopriamo ora le previsioni dell’analista.

 

Apple iPhone 12: Ming-Chi Kuo ci parla di come potrebbe essere la fotocamera

Secondo l’analista, tutti i prossimi iPhone monteranno sensori molto più grandi rispetto a quelli a cui siamo abituati. Solamente le versioni con tripla fotocamera avranno invece il sensore ToF per la realtà aumentata. L’iPhone di prossima generazione potrebbe quindi montare una fotocamera equipaggiata con un nuovo sensore di movimento. A sostenerlo è ovviamente Kuo, che molto raramente si sbaglia durante le sue previsioni.

A riportare la notizia è stato MacRumors, la nuova tecnologia si andrà ad aggiungere al tanto vociferato nuovo sensore ToF per la realtà aumentata, confermato anche dal codice di iOS 14. Più precisamente, secondo Kuo, i modelli da 5.4 e 6.1 pollici con la doppia camera, e quello da 6.1 pollici con la tripla fotocamera, saranno dotati di un sensore 7P da 1/2.6 pollici per la grandangolare.

Mentre la variante da 6.7 pollici, che sarà l’iPhone più grande in commercio, monterà una grandangolare 7P da 1/1.9 pollici e supporterà il sensore di movimento per garantire una migliore stabilizzazione delle immagini, che verrà integrato su tutti i modelli nel 2021. Non ci resa a questo punto che attendere ancora qualche settimana per scoprire maggiori dettagli.